Heavy Clay
Sabo: secondo step tecnologico a Ladrillera La Clay
04/08/2017

Sabo Impianti Brasile, in sinergia con la casa madre Sabo, in Grecia, ha messo a punto un importante progetto di revamping tecnologico presso lo stabilimento di Ladrillera La Clay a Cartagena de Indias, in Colombia. L’intervento ha riguardato il rinnovamento della linea carico/scarico dei carri essiccatoio che è stata poi collegata al sistema automatico di impilamento carri forno installato da Sabo nel 2015; grazie a quel primo ammodernamento, l’azienda aveva portato la capacità produttiva a 600 tonnellate/giorno su due turni da 8 ore.

Ora, l’automatizzazione delle attività di carico e scarico dei carri essiccatoio (prima manuale) ha consentito un incremento della capacità produttiva pari al 30%. I carri essiccatoio, inoltre, sono stati riprogettati da Sabo per consentire di caricare un maggior numero di pezzi. Il sistema così rinnovato permette di ottenere una migliore qualità produttiva e una elevata efficienza con conseguente risparmio sui costi.

Grazie all’incremento della produzione, Ladrillera La Clay potrà far fronte alla crescente domanda di materiali da costruzione in laterizio in Colombia, in particolare a Cartagena de Indias, città turistica sulla costa atlantica, che sta ampliando sia la capacità ricettiva alberghiera con la costruzione di nuove strutture dedicate, sia il numero di unità abitative grazie a progetti di social housing.

tags