Fiere

A Tecnargilla Claytech fa rima con Greentech

07/06/2018

Macchine per laterizi sì, ma con tutti i plus della tecnologia green. Le novità di Tecnargilla 2018 (Rimini, 24-28 settembre), riguarderanno anche la sezione Claytech - storica area espositiva dedicata alle aziende fornitrici di impianti e attrezzature per l’heavy clay - che si presenterà in fiera con un format potenziato, dove ricerca e innovazione tecnologica vanno di pari passo con la sostenibilità dei processi produttivi.

Efficienza energetica, riduzione delle emissioni, riciclo degli scarti industriali, risparmi idrici e termici, sono tra i concetti che negli ultimi anni hanno ridisegnato l’intero sistema produttivo industriale del laterizio, con evidenti vantaggi dal punto di vista ambientale ed economico.

L’anima ecologica del settore sarà ben visibile nel nuovo layout espositivo di Claytech, quest’anno in simbiosi con Greentech, il nuovo salone satellite già filo conduttore e protagonista della manifestazione anche all’interno del padiglione A3 per quanto riguarda le eco-soluzioni dedicate all’industria ceramica. Convegni dedicati approfondiranno inoltre i vari aspetti legati alla sostenibilità del ciclo produttivo, mettendo a fuoco lo stato dell’arte, anticipando idee, progetti e sviluppi futuri.

A evidenziare maggiormente il ruolo dell’industria del laterizio, anche il restiyling grafico del logo, ora identificato dal colore arancio che richiama le cromie di tegole e mattoni.

Claytech, che sarà ospitato nel padiglione A5 e nella Hall A5/C5, accoglierà anche nell’edizione 2018 delegazioni ufficiali di buyer internazionali profilati, fornendo nuove opportunità di business alle aziende espositrici. Tecnargilla sta infatti selezionando primari produttori di piastrelle, sanitari e laterizi provenienti da 27 paesi (Algeria, Angola, Argentina, Azerbaigian, Cina, Colombia, Corea, Egitto, Filippine, India, Indonesia, Iran, Iraq, Kazakistan, Malesia, Marocco, Messico, Palestina, Paraguay, Perù, Polonia, Russia, Tailandia, Tunisia, Turchia, Ucraina e Vietnam), con cui sarà possibile organizzare incontri B2B nelle apposite aree riservate dalla fiera o direttamente in stand. Nell’edizione 2016 sono stati oltre 1.500 gli incontri bilaterali tra aziende espositrici e delegati internazionali.

tags