Piastrelle

Ceramiche Piemme continua a crescere

05/10/2017
Massimo Barbari, AD Piemme

Tra le più storiche aziende ceramiche italiane, Ceramiche Piemme è protagonista di un rinnovato successo. Nel 2016 i ricavi sono saliti a 104 milioni di Euro (+8% sul 2015), un incremento doppio rispetto a quello registrato l’anno precedente. Buoni risultati dovuti, secondo l’amministratore delegato Massimo Barbari, oltre che alla crescita dell’export (che rappresenta ormai l’85% del fatturato totale), anche ad un importante travaso di fatturato dal conto/terzi alla vendita a marchio.

Anche il primo semestre 2017 ha confermato un buon trend di crescita.  “Abbiamo avuto un buon incremento delle vendite generali a marchio – ha affermato Massimo Barbari -, registrando un ulteriore miglioramento della redditività e segnando, in giugno, il nostro record storico; un risultato parziale che, oltre a darci fiducia per i prossimi mesi, lascia intravvedere concrete possibilità di ulteriore crescita”.

In questi ultimi due anni, oltre che per l’aggiornamento tecnologico, Piemme si è distinta per una decisa ridefinizione delle strategie commerciali e marketing, con il riposizionamento dei brand “Ceramiche Piemme floor and more” (dedicato al mondo della progettazione, di medio-alto livello) e “Valentino by Ceramiche Piemme per l'alto di gamma.

A Cersaie 2017 l’azienda si è presentata con 5 nuove collezioni che comprendono anche il grande formato 120x240 cm. “Ceramiche Piemme floor and more” ha presentato “Fragments”, disegnata da Pierre Charpin. Molto interessante è anche “Uniquestone”, una serie esteticamente ricca e curata, ispirata ad un blend di pietre naturali. 

  • Leggi l’intervista completa a Massimo Barbari su Ceramic World Review 123/2017
tags