Piastrelle

Living Ceramics cresce coi grandi formati

25/07/2018
Manuel José Parra Soriano

È previsto concludersi entro fine anno il piano di investimenti approvato da Living Ceramics per completare la dotazione impiantistica del nuovo stabilimento inaugurato a Onda nel settembre 2017. Una vera fabbrica intelligente, dotata della linea Continua+ di Sacmi con cui l’azienda ceramica spagnola potrà produrre lastre fino a 160x320 cm, partendo, in una prima fase, con i formati minimi 90x90 e 60x120 cm, rettificati, con una capacità produttiva di 7.500 m2 al giorno.

Ai primi 11 milioni di euro ne sono seguiti altri 4,5 milioni per ampliare il reparto smaltatura e decorazione e avviare il polo logistico di Vila-Real, dove confluisce tutta la produzione per la fase di finitura e trattamento, fino al confezionamento: già installate qui una linea di rettifica e una linea di scelta, mentre nei prossimi mesi sarà installato l’impianto di levigatura.

Nata appena 5 anni fa, Living Ceramics ha puntato, fin dall’inizio, a produzioni di materiali di alta gamma, commercializzate per oltre l’80% sui mercati europei più importanti (Francia e Germania), oltre che negli Stati Uniti, in Canada, Australia, Singapore, Taiwan, Corea del Sud e, da poco, anche in Cina. L’azienda prevede di chiudere il 2018 con un fatturato di circa 22 milioni di Euro, destinato a salire ulteriormente con il lancio delle collezioni realizzate nel nuovo sito produttivo.  

La sfida successiva sarà il raddoppio dell’impianto” - afferma il consigliere delegato di Living Ceramics Manuel José Parra Soriano. “Non abbiamo previsto una scadenza precisa per l’avvio del progetto, ma stiamo già lavorando per essere pronti nel momento in cui ne avremo necessità. Se manteniamo l’attuale ritmo di crescita, potremmo dare il via all’investimento nel giro di due anni”.

Leggi l'intervista a Manuel José Parra Soriano pubblicata su Ceramic World Review 127/2018

tags