Piastrelle

Siam Ceramic adotta la tecnologia Fusion di Manfredini & Schianchi

07/11/2017

Siam Ceramic, parte del gruppo tailandese SCG (Siam Cement Group), ha recentemente collaudato la torre di granulazione Fusion di Manfredini & Schianchi presso lo stabilimento di Saraburi dove, dal 2014, è in funzione l’impianto di macinazione a secco MS-Drytech. La tecnologia Fusion FGT, coperta da brevetto mondiale, sarà utilizzata per produrre piastrelle in monocottura nei formati 60x60 e 90x90 cm con finitura superlucida.

Questa soluzione tecnologica è stata scelta dal gruppo tailandese per i vantaggi che comporta sia dal punto di vista del processo produttivo che della sostenibilità ambientale. Consente infatti di ottenere un granulato a secco (senza utilizzo di essiccatoi a letto fluido) che presenta ottime caratteristiche di omogeneizzazione, scorrevolezza e densità, garantendo una perfetta compenetrazione di tutte le materie prime presenti nella formulazione e un’ottima stabilità nelle successive fasi di pressatura, essiccazione e cottura. Il risultato è un prodotto finale di alta qualità che mantiene gli stessi standard di assorbimento d’acqua (<3%) e carico di rottura al verde, essiccato e cotto, nonché i medesimi cicli di essiccazione e cottura; di rilievo è anche la superficie del supporto, estremamente omogenea, ideale per applicazioni matt e lucide.

Inoltre, Fusion azzera completamente il consumo di gas naturale nel processo di produzione e riduce di conseguenza le emissioni di CO2.

tags