Piastrelle

Takceram punta ai mercati internazionali

10/10/2017
Amin Hemmati

Nata nel 1995, Takceram è stata pioniere in Iran nella produzione di piastrelle in gres porcellanato. 

Oggi lo stabilimento di Isfahan, con una capacità produttiva di 3 milioni mq/anno, produce pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato tecnico e smaltato levigato e non levigato, materiali tecnici per esterni, ingelivi e resistenti agli acidi, in formati fino a 60x120 cm.

Negli ultimi tre anni, più che sull’aumento della capacità produttiva, l’azienda si è concentrata sull’innovazione di prodotto, finalizzando gli sforzi anche ad un rafforzamento delle esportazioni che, per Amin Hemmati, direttore generale e membro del consiglio di amministrazione, nonché maggiore azionista di Takceram, resta il vero obiettivo. "Negli ultimi due anni  - afferma l’imprenditore - abbiamo esportato il 24% della produzione, ma l’obiettivo è di arrivare in breve tempo al 40%, entrando in nuove aree geografiche, come il Sud Africa, l’Europa e gli Stati Uniti; mercati più stabili, ma anche più esigenti, ai quali oggi possiamo offrire alti standard di qualità a prezzi competitivi. Stiamo già lavorando, fra l’altro, per avviare collaborazioni e accordi di fornitura con aziende straniere".

Takceram sta anche programmando nuovi investimenti nello stabilimento di Isfahan, volti ora ad una maggiore efficienza e alla riduzione dei costi di produzione: i nuovi interventi riguarderanno per lo più l’automazione e il risparmio energetico.

  • Leggi l’intervista completa a Amin Hemmati pubblicata su Ceramic World Review 123/2017.