Whiteware
Eczacibasi Vitra rinnova gli impianti per sanitari con tecnologia Sacmi
14/09/2016

Un altro robot GA 2000 di Gaiotto è stato avviato di recente presso lo stabilimento di Bozüyük del noto produttore turco di sanitari Vitra Eczacibasi, confermando un miglioramento dell’efficienza complessiva del reparto smaltatura.

Punti chiave della scelta di Vitra sono stati i sistemi di erogazione e di recupero dello smalto in uso. La nuova pistola GDA80 consente, grazie alle sue dimensioni ridotte, di raggiungere in maniera ottimale ogni area del pezzo da smaltare e associa la precisione e la ripetibilità dei programmi con una migliore affidabilità e una manutenzione ridotta al minimo grazie alla sostituzione di componenti critici.

Il risparmio dello smalto è possibile grazie al sistema di recupero completo che utilizza cabine con filtri a secco. I vantaggi si traducono non solo in un risparmio sui costi, ma anche in una maggiore sostenibilità ambientale, dati l’abbattimento nella contaminazione dell’acqua di lavaggio delle cabine e le migliori condizioni di lavoro per gli operatori della smaltatura. Il robot è inoltre corredato da un nuovo sistema Mass Control, integrato con una versione universale di interfaccia operatore in lingua turca.

Quest’ultima fornitura segue di poco l’avviamento, nello stesso sito produttivo, di una cella di colaggio in alta pressione costituita da 2 macchine di colaggio monostampo AVM150 per vasi back-to-wall e sospesi, colati con stampi in resina in 7 parti. Di rilievo il pre-essiccatoio, in grado di ridurre l’umidità del WC in maniera controllata e omogenea in tempi rapidi (circa 1,5 ore in media): il sistema di controllo dei parametri di umidità e temperatura consente infatti di accelerare il processo evitando quelle deformazioni e rotture probabili in una fase in cui l’umidità del pezzo è ancora dell’80-85%.

Un robot antropomorfo svolge le operazioni di applicazione della colla per la brida, sformatura del vaso, manipolazione, ribaltamento dei pezzi e carico sul carrello per l’essiccatoio. Il cambio stampo, rapido e indipendente, può essere eseguito su una delle due macchine, senza fermare l’altro modulo di colaggio monostampo.

Un’analoga cella di colaggio AVM150 è stata avviata recentemente anche nello stabilimento russo di Vitra Santehnika, completando le precedenti forniture Sacmi per i reparti di essiccamento, smaltatura e cottura.

tags