Spotlight
H.E.R.E., la nuova frontiera dei supervisori di linea di Sacmi
13/07/2017

Gildo Bosi - Sacmi

Il termine Industry 4.0 definisce l’assetto tecnologico nel quale si muove oggi il settore industriale, basato su strumenti che permettono una totale integrazione tra mondo fisico degli oggetti e delle macchine e mondo virtuale dei controlli e della programmazione. Sacmi 4.0 è il progetto che raccoglie tutti gli strumenti digitali per la gestione della produzione sviluppati da Sacmi, tra cui le nuove applicazioni che implementano le potenzialità delle Smart Factory.

La spinta innovativa viene dai mercati, che diventano sempre più volatili, i lotti più limitati, l’obsolescenza rapida. La risposta è appunto l’integrazione impiantistica, un concetto che Sacmi porta avanti sin dalla metà degli anni ‘80 con i primi supervisori sugli impianti di macinazione continua. Il sistema H.E.R.E. (Human Expertise for Reactive Engineering, presentato a Tecnargilla 2016) non è altro che l’evoluzione e il punto d’arrivo di questa logica.

H.E.R.E. è il nuovo set di soluzioni software che mettono in rete i processi di produzione, supervisionando e scambiando informazioni con le macchine a essi collegate e permettendo di gestire il sistema produttivo in ogni sua fase. Questa visione completa dell’impianto consente un costante monitoraggio dei processi e perfeziona la diagnostica delle macchine. I report sulla produzione, generati da H.E.R.E. direttamente dai dati ricevuti da macchine e reparti, favoriscono l’ottimizzazione delle risorse e la pianificazione dei processi di produzione, mentre lo scambio automatico dei dati con l’ERP velocizza i processi.

In pratica, alla ricezione di un ordine, H.E.R.E. acquisisce i dati direttamente dall’ERP e li invia ai reparti, dove le macchine ricevono le informazioni relative al prodotto, predisponendosi per la produzione. Il software si collega quindi ai reparti per seguire il lotto dall’inizio della sua produzione fino al completamento. A processo concluso, raccoglie ed elabora le informazioni di produzione e crea automaticamente i report, favorendo una produzione più flessibile e un controllo dei dati di produzione più accurato. Tutta la reportistica è disponibile anche su dispositivi mobili per un accesso immediato da qualsiasi parte del mondo.

La gamma H.E.R.E. si compone di una serie di moduli specifici per ciascuna area operativa della Smart Factory, ognuno dei quali dedicato a implementare una funzionalità specifica.

  • Layout impianto: fornisce la visione completa in tempo reale dello stato dell’impianto.
  • Monitoraggio e controllo delle macchine: consente la visione e il controllo in tempo reale dei dati di processo delle macchine.
  • Status Chart: visualizza lo stato operativo delle macchine nel tempo.
  • Trend: riporta l’andamento nel tempo dei parametri di processo delle macchine (setpoint o valori correnti di temperature, pressioni, etc.).
  • Allarmi: raccoglie e analizza i segnali e gli allarmi delle macchine, disponendo di strumenti di reportistica integrata.
  • Report di produzione: consente la creazione rapida e intuitiva di report di produzione personalizzati fruibili via web.
  • Consumi di materie prime: permette il monitoraggio e la storicizzazione dei consumi di materie prime utilizzate durante il processo.
  • Anagrafiche: gestisce i codici di materiale utilizzati nella produzione (materie prime, semilavorati, prodotti finiti).
  • Ricette: gestisce le ricette di prodotto in maniera centralizzata.
  • Lotti: consente la condivisione con l’ERP del piano di produzione così da seguire il lotto in impianto e storicizzarne i dati di produzione e i consumi.
  • Turni: definisce i turni di produzione e permette di aggregare i dati produzione per turno.
  • Manutenzione preventiva: schedula gli interventi di manutenzione preventiva in base all’effettiva produzione delle macchine; fornisce supporto nella raccolta dati.
  • KPI: calcola gli indicatori di performance per individuare e rimuovere in modo tempestivo eventuali perdite di efficienza in impianto.

I moduli intervengono a livello gerarchico sul processo. A livello zero si trovano le macchine, quindi i controlli e i PLC, e poi la supervisione aggregata di reparto (macinazione, pressatura, essiccazione, decorazione, scelta, stoccaggio) e di stabilimento.

I singoli moduli e le funzionalità di H.E.R.E. possono essere composti e combinati in base alle esigenze della Smart Factory e al suo assetto produttivo. La gamma H.E.R.E è infatti personalizzabile e modulare, in modo da assecondare le dinamiche e le strategie di gestione e di crescita di ogni singola azienda.

Il risultato è quello di avere sempre in tempo reale la possibilità di capire come performa un singolo reparto, impianto, o anche un intero stabilimento (nel caso di gruppi con diverse unità produttive). Questo consente anche di intervenire laddove si presentano criticità, possibilmente prima che esse si realizzino, attraverso la manutenzione predittiva, già disponibile sulle macchine Sacmi, interfacciate con il supervisore e dotate di sistemi di autodiagnostica e teleassistenza con realtà aumentata.

Più in generale, H.E.R.E. restituisce un OEE (Overall Equipment Effectiveness), un indice di performance che consente di abbinare un indicatore di costo allo stato di salute dell’impianto, anticipando deviazioni della produzione e mantenendo sempre al top la qualità del prodotto.

 
tags