Heavy Clay

Cosmec fa il bis in Perù

08/02/2019

Ladrillos Lark e Grupo Ceramicos Fortaleza si affidano all’automazione Cosmec per l’efficienza dei propri reparti produttivi.

Vanno nel segno dell’automazione di processo le ultime due commesse acquisite sul mercato peruviano da Cosmec che potenzia la sua presenza strategica nel Paese dove sta rivoluzionando i processi industriali.

Ladrillos Lark, uno dei maggiori produttori di laterizi del Paese, dopo la fornitura avvenuta nel 2014 di una nuova linea robotizzata di impilamento del prodotto secco, blocchi forati, mattoni portanti e blocchi per solaio,  si è nuovamente affidata all’azienda veronese per lo scarico del prodotto cotto. Il sistema, completamente automatizzato sarà installato nei primi mesi del 2019 e comprende una pinza in grado di scaricare una sezione completa di prodotto dal carro forno. Il  materiale potrà essere depositato, in alternativa, o su una piattaforma metallica fissa o su un pianale/cassone di un camion per poi essere inviato al magazzino per l’imballo. Grazie alla sua quarantennale esperienza nel settore, Cosmec è riuscita ad automatizzare sia la linea  di impilamento, sia lo scarico del cotto partendo dal sistema semi-manuale esistente, performance molto apprezzate dal cliente peruviano, tanto che sono in atto accordi per ulteriori forniture.

Altro intervento importante ha riguardato lo stabilimento del Grupo Ceramicos Fortaleza che ha acquistato da Cosmec un impianto di automazione completo da 1.000 tonnellate/giorno. La fornitura comprende un innovativo sistema automatizzato di scarico del prodotto cotto, tra i più grandi mai realizzati in Perù, equipaggiato con sistemi automatici per il confezionamento e il possibile caricamento dei pacchi direttamente su camion. Il progetto si inserisce come parte integrante di un piano di rinnovamento totale della fornace, partito con la fornitura di un essiccatoio rapido a bilancelle, una soluzione completa di pre-taglio e taglio, una linea per la gestione e la programmazione del prodotto secco e l’impilatrice a 3 teste. La linea di imballo è accessoriata con sistemi di reggiatura orizzontale e verticale nonché di un sistema di fasciatura a freddo del materiale con nylon. Il sistema di pinzatura è stato dotato di particolari pinze di presa  studiate per risolvere i problemi di manipolazione e presa prodotto.

tags