Heavy Clay

Cosmec vola virtualmente in Polonia, Stati Uniti e Algeria

13/10/2020

Nonostante la forte limitazione a spostamenti e trasferte l’azienda veronese è riuscita garantire supporto e assistenza alla clientela da remoto

Lo scenario internazionale segnato dal Covid-19 non ha impedito a  Cosmec di garantire supporto e assistenza alla clientela. Grazie a una tecnologia impiantistica capace di raggiungere anche le aree più lontane, ha potuto avviare da remoto un impianto in Polonia e avanzare in modo importante in due cantieri, uno in Algeria e l’altro negli Sati Uniti

Nonostante la forte limitazione a spostamenti e trasferte l’azienda veronese è riuscita a portare a termine l’installazione e l’avvio della nuova linea automatica di taglio, carico, impilamento e scarico del prodotto cotto presso la fornace polacca ZCB.  Il collaudo delle attrezzature fornite e del nuovo gestionale di supervisione del forno e dell’essiccatoio, bruscamente interrotto ad aprile, è stato completato nelle ultime settimane dai tecnici Cosmec che si sono finalmente potuti recare in loco. L’impianto è a regime e realizza la capacità produttiva prevista a contratto senza aver subito alcun ritardo rispetto alle tempistiche fissate in tempi pre-covid. Un’operazione portata a termine con grande soddisfazione del cliente, merito del lavoro di squadra tra il team tecnico delle due aziende.

Con gli stessi brillanti risultati nel mese di luglio la società veronese ha provveduto al montaggio di un doppio impianto di carico dei carri forno, oltre ad una nuova linea di taglio, presso un grosso gruppo statunitense senza aver interrotto la normale produzione. Un elemento non di poco conto per il paese a stelle e strisce, dove il settore immobiliare non ha mai subito arresti.

Sempre a luglio sono inoltre proseguite le operazioni di montaggio dell’impianto presso lo stabilimento di Khadidja Briqueterie, in Algeria. Durante il lockdown l’azienda si è avvalsa della collaborazione di un’equipe locale specializzata nell’installazione di attrezzature per forni ed essiccatoi che, in continua connessione con Cosmec,  ha concluso l’intervento con successo. La messa a punto degli automatismi, ovvero del robot a 6 assi Fanuc, è stata invece portata a termine dalla ditta fornitrice.