Heavy Clay

Ibstock accelera verso l’obiettivo Net Zero Carbon

06/04/2021

Il gruppo inglese ha raggiunto un altro obiettivo della sua roadmap di sostenibilità utilizzando il 100% dell’energia da fonti rinnovabili

Dal 1° gennaio 2021, Ibstock plc è diventato il primo produttore di materiali per l'edilizia nel Regno Unito a procurarsi il 100% della sua elettricità da fonti rinnovabili. Un passo significativo verso il raggiungimento dei suoi obiettivi compresi nella roadmap di sostenibilità che prevede la riduzione del 15% di CO2 per tonnellata di prodotto entro il 2025.

Il mix di green energy proviene per il 75% da fonti eoliche, il 24,69% dal solare e lo 0,31% da energia idroelettrica. Il passaggio all’energia rinnovabile è l'ultimo di una serie di progetti di decarbonizzazione su cui Ibstock ha investito, compreso il completamento di un parco fotovoltaico, presso la sede centrale del Gruppo nel Leicestershire - primo nel suo genere nell’ambito dell’industria del laterizio - che fornisce il 20-30% del fabbisogno energetico in loco. L'azienda sta proseguendo l’impegno teso alla riduzione della dipendenza dai combustibili fossili anche attraverso l'installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici in diversi siti.

Tra gli altri obiettivi da raggiungere entro il 2025: zero waste, 40% in meno di plastica utilizzata nel packaging, e 5% di risparmio idrico per tonnellata di prodotto.

Ibstock Brick opera con 21 stabilimenti produttivi e 1.500 dipendenti e vanta un portafoglio di 450 diverse tipologie di prodotti.

tags