Piastrelle

Caesarstone acquisisce la maggioranza di Lioli Ceramica

29/09/2020

Caesarstone, produttrice di superfici in quarzo di alta gamma, entra nel settore delle lastre ceramiche acquisendo l’indiana Lioli per 22 milioni di dollari

Caesarstone, società israeliana produttrice di superfici in quarzo di alta gamma, fondata nel 1987 e quotata al Nasdaq, ha annunciato il 1° settembre l’accordo definitivo per l’acquisizione della maggioranza di Lioli Ceramica, produttore indiano di grandi lastre in gres porcellanato con sede a Morbi.

Valore dell’operazione, il cui closing è previsto entro il 2020, 22 milioni di dollari, di cui 12 milioni in contanti e fino a 10 milioni al raggiungimento di determinati obiettivi.

Con l’ingresso nel settore delle lastre ceramiche, Caesarstone mette a segno un ulteriore tassello nel suo piano strategico di accelerazione della crescita globale, che punta all’espansione della gamma attraverso l’inserimento di nuovi materiali, tra cui il gres porcellanato che rappresenta una tipologia in rapida crescita nel mercato globale dei countertops.

Caesarstone, che produce top da bagno e cucina in quarzo in due stabilimenti in Israele e uno negli USA (a Richmond, GA), potrà contare su un partner strategico ideale. Lioli Ceramica, fondata appena 4 anni fa, ha un fatturato annuo di circa 18 milioni di dollari e dispone di uno stabilimento all’avanguardia dotato della più avanzata tecnologia italiana (System Ceramics, BMR …), con una capacità produttiva di 13.000 mq/giorno di lastre nei formati 1600x3200, 1600x1600, 1200x2400 e 1200x1200 mm per la realizzazione di pavimenti, rivestimenti, facciate esterne e piani per l’arredobagno e cucina.

Per Yuval Dagim, amministratore delegato di Caesarstone, "questa acquisizione è un passo importante verso l’obiettivo di diventare un player globale multimateriale di primo livello nel settore dei countertop. L’innovativa produzione di Lioli, combinata al brand Caesarstone già altamente apprezzato, e ad un network globale già consolidato, rafforzerà la nostra proposta di valore”.

Guarda il video 

 

tags