Piastrelle

Dichiarazione Ambientale di Prodotto per le piastrelle spagnole

03/07/2019

Anche l’industria ceramica spagnola si dota di un EPD settoriale per ribadire la sostenibilità dei prodotti e facilitare le aziende associate ad Ascer ad ottenere EPD individuali per i propri prodotti.

Anche l’industria ceramica spagnola - come già successo in Italia, Nord America e Germania - si è dotata della Dichiarazione Ambientale di Prodotto settoriale, registrata nel sistema GlobalEPD di AENOR. A promuoverla e svilupparla, l’associazione nazionale di categoria ASCER che ha collaborato, per la parte tecnica, con l’Istituto di Tecnologia Ceramica (ITC) di Castellon.

Nella fase preparatoria, ASCER e ITC hanno raccolto dalle aziende associate tutti i dati relativi alla Life Cycle Analysis (LCA) dei loro prodotti, secondo l’approccio “dalla culla alla tomba”, ossia per l’intero ciclo di vita dei materiali; allo studio hanno partecipato imprese che rappresentano complessivamente il 40% della produzione nazionale di piastrelle.

Le EPD - Environmental Product Declarations sono strumenti atti a determinare l’impatto ambientale dei prodotti, armonizzati e comparabili a livello internazionale.

Oltre all’EPD settoriale, ASCER ha continuato a promuovere lo sviluppo e l’ottenimento di EPD individuali da parte delle singole aziende ceramiche, consapevole che un numero crescente di specificatori nel segmento dei grandi progetti pubblici e privati sta introducendo questa certificazione tra i requisiti relativi ai rivestimenti ceramici. Attualmente sono circa 40 le aziende ceramiche spagnole a disporre di un proprio EPD, un numero elevato che pone la Spagna al vertice dell’industria ceramica europea per questo tipo di certificazioni.

Nello specifico, la Dichiarazione Ambientale di Prodotto promossa da ASCER è già applicabile in altri Paesi, tra cui Norvegia, Canada, Giappone, Corea del Sud, Germania, Olanda, Svizzera e Francia, e sta per esserlo a breve anche in Danimarca e Italia.

Il progetto, come lo studio LCA, è parte di una serie di iniziative che il comparto ceramico spagnolo ha avviato nel campo della sostenibilità ambientale e che includono, ad esempio, uno studio di benchmark sul consumo energetico, la partecipazione di ASCER al progetto FOUNDRYTILE nel campo dell’economia circolare, o la partecipazione nello sviluppo di uno Standard di Sostenibilità per le piastrelle ceramiche nell’ambito del comitato di standardizzazione ISO.