Piastrelle

Forno bicanale Sacmi alla Laminam di Borgo Val di Taro

17/11/2021

Per il raddoppio del sito produttivo di Borgo Val di Taro inaugurato a novembre, Laminam ha installato il forno bicanale Sacmi FBN

Per il raddoppio del sito produttivo di Borgo Val di Taro (Parma) inaugurato a novembre, Laminam ha installato il forno bicanale a rulli Sacmi FBN, una soluzione progettata in modo specifico per la cottura di superfici di grande e grandissimo formato. Con una lunghezza di 170,1 metri per 2350 mm di luce in ingresso, il forno potrà cuocere lastre larghe fino a 1800 mm (1840x3260mm, 1650x3260, 1230x3260, 1030x3040 mm).

La soluzione fornita – spiega Giuseppe Miselli, responsabile commerciale Italia di Sacmi Tiles – è stata progettata e personalizzata per la gestione ottimale di spessori variabili variamente decorati. Parliamo di una gamma prodotti ad alto valore aggiunto, che necessita di soluzioni tecniche dedicate. Con Laminam abbiamo lavorato molto anche sull’aspetto della sostenibilità, dai recuperi energetici ai sistemi di filtrazione”.

Dal punto di vista della personalizzazione, il nuovo forno bicanale è stato integrato con un’ampia zona di preriscaldo a tiraggi multipli, una soluzione che consente di gestire nel modo migliore le elevate umidità residue (acqua, colle, smalti) presenti nelle decorazioni. Nel forno bicanale fornito a Laminam sono inoltre state integrate le nuove soluzioni aria-gas modulato, che in questo caso vanno a costituire un vero e proprio “buffer dinamico” tra la cottura e il raffreddamento, utilizzabile sia in funzione di riscaldo che di raffreddamento per una gestione ottimale dei tensionamenti. Altro elemento importante, il passo rulli evoluto, ideale per una gestione dei prodotti molto sottili.

A caratterizzare il forno è anche la nuova generazione di bruciatori Sacmi NNG050 ad alta velocità, che favoriscono sia la qualità dei materiali che l’ottimizzazione dei consumi.

La grande attenzione alla sostenibilità si ritrova sia nei sistemi di recupero dell’aria calda dai bruciatori, che nel recupero dell’aria calda contenuta nel camino di raffreddamento, che va ad alimentare l’essiccatoio a 7 piani, a sua volta fornito da Sacmi.

Per l’ottimale gestione dei consumi, sia l’essiccatoio che il forno sono equipaggiati con ventilatori dotati di inverter.

Attraverso la sua Divisione Filtering, Energy & Environment, Sacmi ha fornito anche il sistema per il trattamento fumi del forno – filtro a maniche – completo di sistema di trasporto e dosaggio.

Nella foto, da sinistra: Michele Perozzi (Direttore tecnico Laminam), Paolo Mongardi (Presidente Sacmi Imola) e Giuseppe Miselli (responsabile commerciale Italia di Sacmi Tiles)

tags