Piastrelle

In corso i lavori per l’espansione della capacità produttiva di American Wonder Porcelain

11/04/2019

Alla vigilia dell’appuntamento con Coverings 2019 (a Orlando dal 9 al 12 aprile), abbiamo chiesto ad alcuni tra i principali protagonisti dell’industria ceramica statunitense di commentare l’andamento e le prospettive del mercato locale.

Michael Kephart, President & CEO of American Wonder Porcelain

 Per American Wonder Porcelain (Lebanon, Tennessee) questo primo anno di attività è stato molto dinamico e impegnativo. Parecchi anni di pianificazione si sono fusi con un intenso lavoro di training, sviluppo di conoscenze, penetrazione del mercato, produzione e credibilità nella comunità e sul mercato.  I nostri dipendenti, insieme ai funzionari locali e dello Stato, hanno lavorato per creare le basi, qui in Tennessee, per crescere, imparare e innovare, con l’obiettivo di servire i nostri partner sui vari canali distributivi e contribuire al futuro dell’industria ceramica attraverso una produzione Made in USA, sostenibile ed ecologica, durevole, versatile e pratica, in linea con la domanda della clientela locale.

L’impianto produttivo avviato nel 2017 impiega prevalentemente tecnologia italiana, e anche in questo caso la collaborazione con i fornitori è stata molto stretta per garantire l’ottimizzazione della produzione. Peraltro, è già in corso la nuova fase di espansione della capacità attraverso l’installazione, quest’anno, di nuove linee dedicate alla produzione di gres porcellanato di alta qualità. Essendo tra i più nuovi produttori sbarcati sul mercato americano, non possiamo che puntare alla crescita, con investimenti che guardano ben oltre le opportunità di breve periodo. Il 2019 è un anno difficile da prevedere, ma presenterà opportunità nonostante turbolenze e venti contrari (inflazione, trasporti, tassi di interesse in crescita e dinamiche geopolitiche) che sono fuori del nostro controllo. 

Sicuramente, il mercato statunitense continuerà ad essere servito anche da fornitori stranieri attraverso le importazioni; tuttavia, se le condizioni di mercato si stabilizzano e se l’industria ceramica nazionale proseguirà con investimenti e innovazione capaci di influenzare le scelte d’acquisto, le opportunità di crescita non mancheranno. 

tags