Piastrelle

Mohawk Industries batte nuovi record

02/09/2021

Il gruppo statunitense chiude il primo semestre con ricavi a 5,6 miliardi di dollari (+30% sul 2020). La BU Global Ceramic sfiora i 2 miliardi e cresce del 23%.

Jeffrey S. Lorberbaum

Prosegue l’ottimo momento di Mohawk Industries che, dopo un primo trimestre 2021 da record (ricavi a 2,67 miliardi di dollari, +16,8% sul 2020 e utile netto a 237 milioni di dollari), ne ha potuto festeggiare un altro ancora più brillante. I ricavi netti del secondo trimestre hanno sfiorato i 3 miliardi di dollari (+44% o +38% a cambi costanti sul 2020) e l’utile netto ha raggiunto i 336 milioni.

Con una crescita così sostenuta, il gruppo statunitense del flooring ha chiuso il primo semestre dell’anno con vendite a 5,6 miliardi di dollari (+30% sul 2020) e un utile netto balzato a 573 milioni contro i 62 milioni del primo semestre 2020.

“Abbiamo registrato il fatturato trimestrale più alto di sempre, con risultati molto al di sopra delle aspettative per tutte le business unit e margini operativi ai massimi livelli degli ultimi quattro anni, merito anche delle misure finalizzate a semplificare l’offerta, migliorare la produttività e ristrutturare i costi”, ha commentato Jeffrey S. Lorberbaum, Presidente e CEO di Mohawk Industries.

Nel corso del secondo trimestre la maggior parte degli stabilimenti Mohawk ha lavorato quasi alla massima capacità, sebbene in alcuni casi vi siano state difficoltà dovute alla carenza di manodopera e materiali.  E ai rincari di materie prime, energia e trasporti le aziende del gruppo stanno rispondendo con il rialzo dei prezzi di vendita e ottimizzando produzione e logistica.

A livello globale tutte le Business Unit del gruppo sono cresciute in modo consistente, capitalizzando la forte crescita del mercato immobiliare e delle ristrutturazioni edilizie sia nel segmento residenziale che in quello commerciale. La maggiore domanda sta continuando a tenere bassi gli stock di magazzino, tanto che il gruppo “ha approvato nuovi investimenti capitali per circa 650 milioni di dollari per aumentare la produzione nei prossimi 12-18 mesi”, ha affermato Lorberbaum.

Tra aprile e giugno le divisioni Flooring Rest of the World e Flooring North America - attive nella produzione e commercializzazione di moquette, laminati, legno, pietra e vinilici - hanno incrementato le vendite rispettivamente del 68% e del 35% rispetto al secondo trimestre 2020.

Ottimi anche i risultati della BU Global Ceramic: i ricavi nel trimestre hanno raggiunto 1.039,5 milioni di dollari (+38% sul 2020), portando il fatturato del primo semestre dell’anno a sfiorare i 2 miliardi (1.969,4 milioni, +23% sul primo semestre 2020), con un’incidenza sul fatturato consolidato di gruppo pari al 35%.

Tutte le operation del segmento ceramico hanno aumentato le vendite sia nel residenziale che nel commerciale. Negli Stati Uniti prosegue il potenziamento della gamma prodotti con nuovi formati, dimensioni e finiture superficiali, mentre crescono a ritmi sostenuti le vendite di top da bagno e cucina. Le attività in Messico e Brasile, molto forti grazie ad un mercato residenziale storicamente molto dinamico in entrambi i paesi, continuano ad essere limitate da una capacità produttiva insufficiente, problema a cui Mohawk ha risposto dando il via ad una nuova serie di investimenti.

Molto positivo anche l’andamento della divisione ceramica in Europa, sia in termini di ricavi che di redditività, grazie alla maggiore produttività, al miglioramento del mix di prodotti e all’aumento dei prezzi. Anche qui, per supportare l’aumento delle vendite delle collezioni top di gamma – grandi lastre, piccoli formati, materiali per l’outdoor e superfici antibatteriche - il gruppo ha avviato progetti di espansione che saranno completati entro il 2022.

Si concluderà nella seconda metà dell’anno prossimo anche l’espansione produttiva già avviata negli stabilimenti in Russia, mercato che si conferma in ulteriore crescita, in particolare nel segmento progetti e nella vendita diretta presso i 370 punti vendita Kerama-Marazzi.

"Per il terzo trimestre ci aspettiamo il mantenimento di elevati livelli di vendita, nonostante il tipico rallentamento stagionale rispetto al secondo trimestre”, ha dichiarato Lorberbaum. “Nel lungo periodo, il mercato immobiliare e le ristrutturazioni nel settore residenziale dovrebbero confermarsi molto dinamiche, così come sono attesi rafforzarsi gli investimenti nel segmento commerciale. Oltre all’espansione produttiva già pianificata, la solidità finanziaria del gruppo ci consente di esplorare ulteriori opportunità di crescita sia organica che per acquisizioni”. 

I risultati semestrali di Mohawk Industries per Business Unit

 

Business Unit

Ricavi netti
1° semestre 2021
(USD x 000)

% on total

Ricavi netti
1° semestre 2020
(USD x 000)

% var.
2021/2020

Global Ceramic

1,969,374

35.0%

1,601,785

+23.0%

Flooring North America

2,050,439

36.5%

1,648,418

+24.4%

Flooring Rest of the World

1,603,046

28.5%

1,085,360

+47,7%

Consolidated net sales

5,622,859

100.0%

4,335,563

+29.7%

tags