Piastrelle

Nasce GEA 2.0 che incrementa la produttività del 40%

27/04/2015

Precorritrice nei grandi formati e costantemente impegnata nella ricerca sul processo di pressatura, System approda alla versione GEA 2.0, evoluzione della tecnologia che consente di passare in tempo reale dalla produzione della mega lastra a formati più tradizionali.

Sorprendente l'incremento di produttività, +40%, rispetto al modello precedente: la GEA 2.0 pressa dalle 50 alle 70 lastre all'ora e porta ai forni fino a 13.000 mq/giorno. Merito del potenziamento dell'istallazione idraulica e della razionalizzazione del ciclo di pressatura, senza condizionare la qualità e l'alta efficienza del processo ceramico globale, né la planarità del prodotto anche su finiture difficili come i lappati.  

«L'investitore che sceglie GEA - spiega Andrea Gozzi, direttore business unit System Lamina - ha tra le sue priorità il futuro e i prodotti capaci di anticipare le richieste del mercato: grandi formati, spessori variabili, la possibilità di ottimizzare i costi, un orientamento al Green, mantenendo ovviamente un occhio al quotidiano, perché ricordiamoci che oggi il mercato chiede soprattutto formati tradizionali come il 60x60 cm, l'80x80 cm».

Cresce intanto il numero di aziende che hanno investito in questa tecnologia: oltre alla indiana Qutone Tiles, l'ultima in ordine cronologico ad averla installata, GEA è in funzione negli stabilimenti di TOTO (Giappone), SCG Group (Tailandia), Platinum (Indonesia), Panaria Group e Graniti Fiandre (Italia), The Size (Spagna), Kütahya (Turchia), mentre alla Laminam di Fiorano è in corso d'installazione il nuovo impianto, esempio di processo evoluto.

Tra le novità di GEA, anche il PC industriale progettato da System Electronics, che consente di remotare il monitor Copilot 21.5 pollici fino a 60 metri di distanza senza decadimento della qualità dell'immagine e mantenendo invariata la reattività del touch screen. Questo facilita il controllo a distanza di tutte le fasi di pressatura e concorre a ottimizzare la produttività globale della pressa.

tags