Whiteware

#HygienicDigitalGlazing, la risposta Sacmi-Gaiotto per il sanitaryware

24/06/2020

Sacmi presenta l’evoluzione dei sistemi robotizzati per l’applicazione di smalti igienizzanti che garantisce qualità ed efficacia dell’applicazione grazie al governo full digital del processo

L’igienizzazione delle superfici è un’esigenza sempre più pressante del mercato del sanitaryware, oramai uno standard che viene richiesto nella produzione e commercializzazione di prodotti di qualità.

Con la digitalizzazione dell’applicazione di smalti igienizzanti, Sacmi offre un nuovo servizio ai produttori di sanitari in ceramica, in grado di massimizzare l’efficienza e l’efficacia del processo e, quindi, il valore aggiunto conferito al prodotto.

Nella pratica, lo smalto igienizzante consiste in uno speciale strato di pochi decimi di millimetro, applicato sul pezzo smaltato prima della cottura.

L’uniformità applicativa sul pezzo e la ripetibilità delle operazioni sono la condizione essenziale per ottenere una “cappa protettiva” davvero efficace. Con la nuova release del kit per l’applicazione robotizzata di prodotti antibatterici sul pezzo smaltato, si elimina ogni operazione manuale garantendo massima uniformità, ripetibilità del processo e ottimizzazione del consumo di materie prime.

Da tempo, Sacmi produce e commercializza in tutto il mondo soluzioni pensate per automatizzare l’applicazione di smalti antibatterici, difficile da gestire a livello manuale a causa degli spessori ridotti che rendono poco praticabile un’applicazione davvero uniforme sul pezzo smaltato. Nell’evoluzione proposta, l’applicazione dello smalto igienizzante viene a costituire un ulteriore “canale” – indipendente – del consolidato sistema “mass control” Sacmi per il controllo della portata e quantità di smalto erogata durante il processo di smaltatura robotizzata.

Al vantaggio della perfetta uniformità dell’applicazione, con il nuovo sistema si affianca la possibilità di programmare off line le traiettorie e i parametri di spruzzatura del robot, risparmiando tempo e ottimizzando il consumo di materie prime; tipicamente, infatti, gli smalti antibatterici hanno un costo unitario relativamente elevato.

Un vantaggio esponenziale per il produttore di sanitari che, senza alcun intervento “strutturale” sulle linee (il kit è installabile su robot standard Sacmi-Gaiotto), può rispondere alle diverse richieste del mercato in tempo reale, con una soluzione caratterizzata da semplicità, efficienza, elevata automazione, pensata per massimizzare i risultati ottenibili a partire dalle specifiche formulazioni di smalto antibatterico in uso presso i diversi player.

Con questa proposta, Sacmi-Gaiotto si conferma leader tecnologico globale nella smaltatura robotizzata, sapendo accelerare su un tema – qualità ed igiene, salute e sicurezza delle superfici – da sempre rilevante nella gestione del prodotto sanitario ed oggi ancora più importante, parallelamente alla necessaria evoluzione degli stili di vita e della sensibilità sociale.

Simulazioni avanzate 3D della soluzione sono state messe a punto nelle ultime settimane all’interno del laboratorio R&S Sacmi Sanitaryware e rappresentano un’ulteriore garanzia per il produttore che può valutare preventivamente, nel dettaglio, tutti i vantaggi derivanti dall’installazione del nuovo kit sulle proprie linee produttive.

tags