Spotlight

Rivoluzione green nella smaltatura digitale di supporti ceramici

25/05/2021

TECNO ITALIA presenta DigiGlaze 4.0, una tecnologia di smaltatura innovativa che utilizza smalti tradizionali completamente ad acqua e tecnologia Drop on Demand (DOD), risolvendo definitivamente il problema dell’inquinamento dell’ambiente di lavoro dovuto alla silice e ai vapori tossici.

Alex Elmetti, Andrea Palladini, Dino N. Boccaccini (Tecno Italia)

Forte dell’esperienza venten­nale nella costruzione di mac­chinari per l’industria delle pia­strelle, TECNO ITALIA ha messo a segno un nuovo importante obiettivo: sviluppare una tec­nologia di smaltatura innovati­va, capace di risolvere definiti­vamente il problema dell’inqui­namento dell’ambiente di lavo­ro dovuto alla silice e ai vapo­ri tossici, frequente sulle linee di smaltatura spray tradizionali.

Il risultato della ricerca, dura­ta circa 4 anni e già coperta da 7 brevetti a livello mondia­le, è DigiGlaze 4.0, una stam­pante digitale per la smaltatu­ra di supporti ceramici che uti­lizza smalti tradizionali comple­tamente ad acqua e tecnologia Drop on Demand (DOD).

Testata già da gennaio 2019 presso la Antica Cerami­ca di Rubiera, azienda ceramica attiva nel comprensorio ceramico di Sassuolo, DigiGla­ze 4.0 si inserisce a tutti gli ef­fetti tra le tecnologie green per la produzione ceramica. Per la sua valenza in ambito di soste­nibilità ambientale, il progetto Glazetile (www.glazetile.eu) ha ricevuto un finanziamento dal programma dell’European Inno­vation Council EIC Accelerator Horizon 2020 della UE, oltre ad essere premiato dalla Commis­sione Europea con un Sigillo di Eccellenza per la sua attenzione alla salute dei lavoratori.

DigiGlaze 4.0: La smaltatura con smalti 100% a base acqua

DigiGlaze 4.0 risolve le proble­matiche delle tecnologie at­tuali puntando a trasformare la smaltatura digitale dei supporti ceramici. Tra i suoi punti di for­za spicca innanzitutto l’utilizzo di smalti tradizionali e additivi, completamente a base acqua (percentuale di additivo sec­co <0.5%, viscosità di 11-15” e densità di 1.350-1.500 g/L) e con granulometria standard (50μm), ossia senza necessità di ulteriore macinazione. Pos­sono essere utilizzati tutti i tipi di smalti, engobbi e smaltob­bi, sia bianchi che colorati, e le colle. Inoltre, la stampante può essere impiegata per applicare anche smalti protettivi su pro­dotti da levigare, lappare o na­turali.

In termini di qualità estetica del prodotto, DigiGlaze 4.0 crea superfici più lisce e mor­bide grazie alla minore rugosi­tà e migliore qualità della stesu­ra, mentre il punto di bianco più alto fa sì che tutti i colori risul­tino più intensi e luminosi, au­mentando il senso di profondità e il contrasto nella grafica.

I vantaggi in termini di soste­nibilità ambientale sono evi­denti. Rispetto alle tecnologie tradizionali, DigiGlaze 4.0 elimi­na sia le polveri che le emissio­ni nocive durante il processo di cottura, riduce il consumo d’ac­qua per il lavaggio (automatico) e, soprattutto, lo spreco di smal­to fino al 30%. Inoltre, elimi­na completamente la necessità di impianti o cabine di aspira­zione per il processo di smal­tatura, dato che non vengo­no rilasciate sostanze nocive nell’ambiente di lavoro.

Per quanto riguarda il suo funzionamento, DigiGlaze 4.0 viene posiziona­ta dove abitualmente si trova­no applicazioni a doppio di­sco, vela, airless o campana, senza sostanziali modifiche della linea di smalteria, se non per disconnettere l’impianto di aspirazione, appunto non più necessario. Per il suo cor­retto funzionamento non è richiesta alcuna variazione della temperatura all’uscita dell’es­siccatoio, sebbene, in funzio­ne del prodotto da realizzare, si possa decidere di abbas­sarla rispetto a quella abituale. La stampante utilizza tecnolo­gia DOD propria e brevetta­ta per il controllo della portata di scarico e della stesura, con dimensione e frequenza della goccia programmabile da pan­nello. DigiGlaze 4.0 opera so­lo al passaggio e sul forma­to della piastrella, eliminando i normali sprechi da lavoro fuo­ri dimensione. La macchina, che raggiunge una velocità di produzione fino a 65 m/min con deposizione di smalto da 20 a 100 g (su formato 30x30 cm), non presenta alcun problema legato a sedimenta­zione o ostruzione degli ugelli.

7 DIGIGLAZE 4.0 per il Gruppo Cersanit

Dopo alcuni mesi di test e produzione, il Gruppo Cersanit di Kielce, Polonia, conferma la tecnologia DigiGlaze 4.0acquistando 7 nuove macchine da inserire nei propri stabilimenti.
Le motivazioni che hanno convinto il Gruppo Cersanit sono da ricercare nei risultati concreti e possibili grazie a DigiGlaze 4.0, una tecnologia green nel processo di smaltatura estremamente conveniente e innovativa.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU CERAMIC WORLD REVIEW 141

tags