Tecnologia

Finitura 4.0 con telecamere di misurazione

09/12/2021

Top Squadra Dry 4.0 è una linea di produzione automatica in cui ogni gruppo elettro-meccanico è controllato in tempo reale dal software PLC. Per ogni utensile è presente una videocamera di misurazione e una flangia portautensili BMR Fast, che ne garantisce il fissaggio corretto, rapido e sicuro. Il tutto è protetto dai nuovi carter in acciaio inox che favoriscono l’accesso dell’operatore alla zona lavoro. In questo modo si ottengono numerosi vantaggi, a favore di una migliore efficienza produttiva e di una ottimizzazione dei costi: i dati raccolti, infatti, permettono alla macchina di autoregolarsi in base alle variabili; l’operatore specializzato diventa quindi un supervisore di processo che può gestire anche da remoto il corretto funzionamento della macchina.

Tra i principali vantaggi del sistema vi è il risparmio energetico, dato dal fatto che tutti i mandrini sono inverterizzati così da ottenere un minore assorbimento energetico e, quindi, una riduzione dei costi.

Efficienza e produttività

Il processo automatico di posizionamento degli utensili riduce notevolmente i fermo-macchina tradizionalmente necessari per le regolazioni manuali e gli aggiustamenti, con un conseguente aumento dell’efficienza dell’impianto. L’operatore è fuori dalla cabina di insonorizzazione e tutte le microregolazioni vengono eseguite da un sistema completamente automatico senza fermi macchina, più frequentemente e più rapidamente. In questo modo, un singolo operatore può seguire fino a 5-6 linee, mentre il rapporto uomo/macchina con la squadratrice tradizionale era 1:1.

Un evidente aumento della produttività è dovuto anche alla maggiore velocità dei mandrini.

Un altro aspetto di tutto rilievo riguarda l’ottimizzazione degli utensili. La loro automazione, con regolazioni in tempo reale, l’aumento di velocità e i filtri software permettono di ottimizzare la fase di lavorazione con una ricaduta importante sulla qualità e la durata nel tempo dell’utensile, con un conseguente risparmio economico. BMR ha stimato sugli utensili un risparmio medio del 25% rispetto a quello riscontrabile con la squadratrice tradizionale.

Maggiore qualità

Il sistema così automatizzato con telecamere garantisce meno rotture (o sbeccature), minori fermi, maggiore continuità di produzione, meno spreco di materiale durante il cambio formato, incrementando notevolmente la prima scelta di produzione che si avvicina realmente al 100%.

Le telecamere permettono all’operatore di visionare (da pulpito) le immagini sia della lavorazione, per verificarne la corretta funzionalità, che delle piastrelle lavorate in passaggio, per intercettare eventuali difetti.

tags