Tecnologia

Soluzioni Kaeser per l’industria ceramica

15/06/2020

L’industria ceramica è tra i settori più esigenti per le applicazioni dell’aria compressa. Kaeser è in grado di dare risposte eccellenti a tali necessità con impianti e servizi efficienti e affidabili.

Le industrie ceramiche rappresentano uno dei settori produttivi tra i più esigenti per le applicazioni dell’aria compressa. Trattandosi di una utility imprescindibile per le linee di produzione, l’aria compressa deve essere fornita alle utenze in modo da soddisfare diversi requisiti fondamentali.

In primo luogo, deve essere fornita in modo affidabile e senza rischio di interruzione. Questo significa dover fare affidamento su sistemi di macchine affidabili e sufficientemente ridondanti, in grado di far fronte a qualsiasi eventuale criticità.

In seconda battuta, i volumi richiesti sono spesso molto importanti. Ciò si traduce nella necessità di utilizzare elevate potenze e conseguentemente dover affrontare costi energetici decisamente elevati. L’efficienza energetica è diventata quindi un requisito non negoziabile, il cui perseguimento diventa un fattore chiave nel contenimento dei costi produttivi e per la competitività aziendale.

Aria compressa efficiente e affidabile significa anche curare adeguatamente il trattamento dell’aria compressa. 

Lavorare con aria compressa secca, ottenuta in modo efficiente, significa migliorare le prestazioni di tutte le utenze, evitare di trasportare condensa e sporcizia nell’impianto e ridurre ai minimi termini ogni possibile fonte di inquinamento, corrosione e rottura degli impianti e degli utensili. 

Non meno importante, una buona qualità dell’aria compressa riduce i possibili impatti sulla produzione, migliorando la qualità del prodotto e riducendo gli scarti.

Come per altre realtà industriali, il processo produttivo nel mondo ceramico include l’automazione pneumatica in varie fasi: dal trasporto delle materie prime, alla movimentazione del prodotto sia essiccato che cotto con macchine di carico/scarico per essiccatoio e per forno, alla fase di confezionamento e pallettizzazione. Indagini condotte nel 2016-2017 nel settore ceramico hanno confermato un’incidenza media dei consumi elettrici legati all’aria compressa intorno al 6-7 %.

  • Le risposte di Kaeser a queste richieste

Kaeser è in grado di dare risposte eccellenti alle esigenze evidenziate.

Nell’approccio alla riprogettazione delle sale compressori dell’industria ceramica è opportuno in prima battuta identificare i consumi di aria compressa e la relativa traduzione energetica, senza dimenticare l’individuazione delle eventuali criticità d’impianto.

Kaeser realizza questa analisi attraverso i propri audit energetici ADA, in conformità alle direttive ISO 11011.

Le analisi consentono ai consulenti Kaeser di identificare le soluzioni su misura per ogni cliente, valutando le diverse possibilità di investimento; l’obiettivo è la proposta di impianti in grado di offrire le migliori condizioni di sicurezza operativa unita al Life Cycle Cost migliore per le aziende

Sotto questo aspetto, in cui robustezza e prestazioni devono andare di pari passo, i compressori Kaeser della serie DSD/DSDX hanno incontrato un grande successo nel corso degli anni.

Arrivati alla loro 3° generazione, questi compressori rappresentano lo stato dell’arte della progettazione e costruzione Kaeser per i compressori a vite. 

Dotati delle più avanzate tecnologie disponibili, dall’uso di motori di efficienza IE4 Super Premium a gruppi vite di nuovo design a elevatissima efficienza, senza trascurare la gestione ottimizzata garantita dal Sigma Control 2, questi compressori sono in grado di assicurare performance di assoluto riferimento, efficienze record e altissima affidabilità.

L’utilizzo di compressori con queste caratteristiche rappresenta il primo passo per ottenere sistemi in grado di ottenere le migliori prestazioni energetiche.

Tuttavia, non si può affermare che un sistema possa ritenersi completo senza che venga gestito in modo intelligente. Il passo successivo per assicurarsi le migliori prestazioni e affidabilità delle sale compressori è assicurarsi la gestione ottimale attraverso un master controller come il Sigma Air Manager 4.0.

Dotato di algoritmi brevettati “3D-Advanced” e di logica adattativa, la SAM 4.0 è in grado di assicurare il miglior sfruttamento del parco macchine disponibile, garantendo le migliori performance energetiche possibili e la corretta e ottimale rotazione delle macchine.Il vantaggio è evidente: una gestione ottimizzata del sistema in grado di prolungare la vita di tutti i componenti.

Inoltre, il monitoraggio continuo di tutti i componenti e il web server integrato di facile consultazione e connessione alle reti informatiche, consentono di inviare report e messaggi, assicurando anche una perfetta visibilità e il monitoraggio avanzato delle condizioni operative. Questo rappresenta un innegabile fattore di sicurezza, avendo la possibilità di accedere in punta di dita e tempestivamente a tutte le informazioni del sistema, agevolando di gran lunga le attività di manutenzione, ordinaria e straordinaria.

In ultima battuta, contribuisce in modo decisivo all’efficienza e affidabilità del sistema anche l’efficace trattamento dell’aria compressa.

A questo proposito Kaeser si conferma all’avanguardia, proponendo una nuova serie di essiccatori ad alte prestazioni (fino a 98 m3/min) particolarmente rispettosi dell’ambiente, grazie all’uso del refrigerante R513a e del suo ridotto impatto ambientale. La nuova serie TG rappresenta l’ammiraglia della gamma degli essiccatori KAESER a risparmio energetico SECOTEC, le cui caratteristiche costruttive sono tali da renderli esenti anche dai controlli periodici F-Gas.

Un impianto di aria compressa vive nell’azienda per molti anni: trovare un partner che se ne prenda cura, assicurando prestazioni, manutenzione adeguata e una pronta reazione a fronte di qualsiasi evento, rappresenta un valore aggiunto inestimabile.

Da qualsiasi punto di vista, Kaeser, con i suoi prodotti e la sua organizzazione Service, è in grado di affrontare qualsiasi sfida tecnologica per gli impianti di aria compressa.